Femminicidio: le responsabilità di social network e televisione

Nell’ultimo mese a Palermo e provincia ci sono stati tre casi di cronaca con tre donne come vittime, un suicidio misterioso e due femminicidi.Testimonianza di una cultura patriarcale assassina che non accenna a diminuire ma che al contrario peggiora di anno in anno, per i motivi che tenteremo di chiarire qui.

Premessa: in Sicilia e in tutta Italia, Maria de Filippi è il sottofondo della vita di vastissimi strati della popolazione. Il sistema di valori per cui un uomo deve corteggiare una donna, lei deve essergli fedele e se lo tradisce merita di essere punita, viene reiterato quotidianamente dal programma Uomini e Donne. il sistema di valori di riferimento è un sistema patriarcale
negli scorsi giorni c’è stato un caso davvero odioso nella trasmissione della De Filippi. un caso in cui il revenge porn è stato normalizzato e proposto come dinamica normale in un rapporto di coppia che si separa. ecco il link https://www.bloglive.it/2021/02/05/uomini-e-donne-revenge-porn-giancarlo-aurora-diffida/

questo è il sistema di valori proposto dalla De Filippi.
ora, io non sono così fesso da attribuire la violenza patriarcale a Maria de Filippi. però ci sono degli elementi in due femminicidi avvenuti qui nell’ultimo meso che mi hanno fatto riflettere
la stampa ha seguito in maniera morbosa e irrispettosa la vicenda drammatica di Roberta Siragusa, la diciassettenne uccisa e bruciata a Caccamo. sappiamo ad esempio che la sera prima di morire aveva guardato un programma di Maria de Filippi con gli amici, e pochi istanti prima di essere uccisa e bruciata aveva scambiato dei messaggi con un amico di cui il fidanzato (ora in carcere) era gelosissimo. è ipotizzabile che l’assassino abbia visto i messaggi e abbbia voluto punire il ‘tradimento’.https://palermo.gds.it/articoli/cronaca/2021/01/27/roberta-le-ultime-ore-e-gli-sms-allamico-prima-della-morte-nelle-campagne-di-caccamo-femminicidio-a84acf1a-d8b4-4382-aaa4-3e52dba1efe6/

l’omicidio di Piera Napoli avvenuto nel quartiere popolare di Cruillas ha una dinamica simile: una donna vuole lasciare il compagno, che non lo accetta e la uccide. anche qui sappiamo che la vittima aveva rapporti sui social network con altre persone, e sappiamo che il marito aveva scoperto questi messaggi, come nella puntata di Uomini e Donne. il marito l’ha uccisa a coltellate mentre due dei tre figli erano in casa, per un ‘raptus’ di gelosia, a sentire le sue parole. una dinamica simile, in cui l’uomo pensa di essere proprietario della donna e non permette che se ne vada di casa. due episodi simili sono avvenuti in Piemonte recentemente, opera di mariti che piuttosto che accettare le scelte delle mogli le uccidono e uccidono anche i figli
Il caso che ha avuto più eco mediatica è quello del cosiddetto suicidio di TikTok per cui una bambina di 10 anni del quartiere Kalsa si è impiccata.per settimane i giornali hanno dato la colpa a TIkTok, dicendo che la bambina aveva partecipato a una blackout challenge. il garante della privacy, sull’onda dell’emozione ha limitato l’accesso a Tik Tok ai minorenni italiani

i giornali e la stampa si sono buttati a pesce.ma la realtà è diversa.la bambina non ha fatto nessuna challenge. le analisi sui suoi dispositivi SMENTISCONO la ricostruzione della stampa. qui un link: https://www.palermotoday.it/cronaca/antonella-sicomero-morta-indagini-telefono.htmlNESSUNO L’HA INVITATA A FARE UNA CHALLENGE. tiktok non c’entra niente con la sua morte. una settimana di dibattito pubblico basato sul NULLA. Nessuno sa perché la piccola Antonella sia morta, ma è certo che nessuno l’ha sfidata su tiktok, primo sospettato poiché già a 10 anni Antonella era espertissima di social network.

PER CONCLUDERE. i social network e Maria De Filippi sono chiaramente implicati nei tre casi di cronaca e violenza sulle donne di cui ho parlato.un tempo si diceva che la musica estrema o i videogiochi causavano la violenza. ma non sentiremo nessuno dire che facebook, instagram e amici di Maria de Filippi causano la violenza. invece noi sappiamo che è così, che la violenza dei social network e il patriarcato violento reso mainstream da Mediaset stanno modificando in peggio la cultura degli italiani. Per fare capire quanto canale 5 comanda l’immaginario delle classi subalterne, propongo un link in cui un rom palermitano, abitante del campo nomadi della Favorita da poco sgomberato, dice di avere votato Salvini alle elezioni del 2018https://www.youtube.com/watch?v=aTD9PZ_QAes
Perché un rom vota Salvini, che propone in maniera esplicita di eliminarli dalla società italiana? forse perché il bombardamento di Mediaset e della De Filippi li ha spinti a pensare che Salvini è buono e farà i loro interessi.capisco che dire che la tv lobotomizza i telespettatori è una cosa antica e ormai superata, ma penso che invece si debba tornare a interrogarsi sui danni che fa su ampi strati della popolazione

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...