Giuliano Delnevo, Sinan Capudan Pascià e la gloria dell’eroe venuto da lontano.

delnevo

Si narra che attorno al 1600, poco dopo la battaglia di Lepanto, fra le navi corsare che tormentavano le coste di una derelitta Sicilia ce ne fosse una comandata da un rinnegato milanese di nome Caito Almin, che razziava le coste siciliane, traendo in cattività pastori, contadini e tutti quelli che avevano la sfortuna di incontrarlo.

Cicala
Una storia molto simile a questa venne narrata da Fabrizio De Andrè in Sinan Capudan Pascià, storia di un genovese rapito in giovane età dai turchi che, convertitosi all’Islam, arrivò a ricoprire la carica di Gran Vizir combattendo genovesi e cristiani in generale.

Una storia certo diversa da quella del genovese Giuliano Delnevo, che non venne rapito in giovane età ma che, come il genovese Scipione Cicala (Capudan Pascià) decise di diffondere (sembrerebbe con le armi) il verbo di Allah. Ibrahim Giuliano Delnevo purtroppo è morto a soli ventiquattro anni. Un ragazzo.

In America ancora si ricordano di Johnny Taliban, John Walker Lindh, il californiano che conobbe l’Islam (strano a dirsi) tramite i video rap su MTV dei Public Enemy o dei Brand Nubian e che dopo l’undici settembre andò a combattere gli invasori americani dell’Afghanistan.

John-Walker-Lindh

Negli anni ’60 dell’Ottocento i giovani idealisti andavano in guerra in paesi lontani spinti da una causa ideale: italiani in ungheria e polonia, polacchi e ungheresi in italia, inglesi in grecia e russi un po’ ovunque. Sono loro le persone che danno il nome a tante vie di tante città italiane.

A noi non interessa parlare delle questioni siriane, vogliamo solo mettere in prospettiva storica il gesto di un coraggioso giovane italiano che è andato a morire seguendo il proprio ideale. Poteva rimanere a Genova e impegnare il proprio tempo a seguire il Genoa o la Sampdoria allo stadio, invece ha deciso di andare in Siria. Un coraggio che proviene dal passato, lo stesso che spinse Maometto e la sua banda a girare l’Arabia (e poi il mondo) armi in pugno per predicare il verbo di Allah; la stessa forza che, a Roma, spinse il genovese Goffredo Mameli a immolarsi a soli 21 anni (più giovane di sid vicious!) in nome dell’idea repubblicana.

Goffredo_Mameli

La morte non è un problema se credi in quello che fai

2 pensieri su “Giuliano Delnevo, Sinan Capudan Pascià e la gloria dell’eroe venuto da lontano.

  1. Pingback: #AllEyesOnIsis! La nascita del Califfato in diretta su twitter, con tanti teneri gattini! | ilfiumeoreto

  2. Mi sembra che la Legione Ungherese, attiva in Italia negli anni 1859-1867, non abbia brillato molto per il rispetto dei diritti umani delle popolazioni delle Due Sicilie “liberate”……..

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...