STRISCIA LA NOTIZIA UCCIDE! PERSEGUITARE I DEBOLI E LECCARE IL CULO AI POTENTI

ricci

Ci siamo già occupati di Antonio Ricci, un personaggio TV che al momento è in crisi di idee, ha problemi di creatività. Lo ammette lo stesso Ricci: quando compare un cane a Striscia la Notizia il motivo è quello di risollevare gli ascolti e ovviare alla mancanza di idee. Lo dice lui stesso nel suo libro Striscia la Tv stampato da Einaudi negli anni 90.
Non ci stupiamo: fare da vent’anni lo stesso programma per noi sarebbe davvero noioso. Remunerativo ma noioso.
Usare la telecamera come una gogna deve invece divertire assai il ligure Antonio Ricci: sguinzaglia i suoi segugi (gente che si fa le ossa nelle tv locali e farebbe di tutto per andare su Canale 5: ricordate Sasà Salvaggio?) per prendersela col contadino abusivo, col posteggiatore abusivo, o col mago abusivo. I problemi reali di questo paese.
La scelta dei bersagli (sempre poveri cristi o piccoli truffatori) dimostra che il terrorismo mediatico, in Italia, si può usare solo coi pesci piccoli.
Inseguire un uomo per la strada con una telecamera rinfacciandogli beffardamente i suoi reati E’ TERRORISMO MEDIATICO. Secondo Ricci (o secondo le vocine della sua coscienza) si tratterebbe di giornalismo.
Luca Abete è il corrispondente dalla Campania. Su input della redazione milanese, Abete è andato a tormentare degli impiegati napoletani che, in cambio di una minuscola somma di denaro (si parla di 20 euro) potevano sbrigare più velocemente le pratiche dell’Agenzia del Territorio. Un’usanza invero antipatica, ma che non merita un tale spiegamento di forze.
L’uomo filmato di nascosto, Lucio Montaina, non ha retto al pubblico ludibrio cui Antonio Ricci lo ha esposto. La gogna che il ricco autore TV genovese gestisce sulle reti Mediaset era troppo stretta per un uomo che aveva commesso un piccolissimo reato, e che per questo era stato umiliato di fronte a MILIONI DI PERSONE.
In seguito all’eroica inchiesta di Striscia la Notizia l’uomo ha perso il posto di lavoro.
Antonio Ricci sarà sicuramente entusiasta di questo suo risultato. Lo immaginiamo nella sua ricca casa borghese, intento a contare i soldi e a esultare per il licenziamento di un napoletano. Licenziamento il cui merito è SOLTANTO SUO: Ricci ha deciso di mandare in onda quelle immagini. Non essendo dotato di empatia, Ricci non poteva immaginare che quell’uomo avesse un’anima. Chi accetta una tangente da venti euro non può avere un’anima. Il padrone di Ricci, Berlusconi, pagava a Craxi tangenti da miliardi di lire, tutt’altro stile rispetto agli impiegati di Napoli, c’è da dirlo.
Siamo certi che Antonio Ricci non ha mai ricevuto tangenti. Siamo sicuri che il suo programma Veline non ha mai fornito carne fresca per i proprietari di Mediaset.
Siamo sicuri che Antonio Ricci può ritenersi soddisfatto del suo lavoro: Lucio Mondaina non si presenterà più in ufficio..
Con il licenziamento di Mondaina Antonio Ricci ha risolto i problemi di Napoli e del sud in generale.
Mediaset non ha ancora rilasciato dichiarazioni sull’accaduto.

Il figlio diversamente abile di Mondaina è rimasto orfano di padre: un’altra grande vittoria riportata da Antonio Ricci nella lotta per la giustizia a fianco dei più deboli…

10 pensieri su “STRISCIA LA NOTIZIA UCCIDE! PERSEGUITARE I DEBOLI E LECCARE IL CULO AI POTENTI

  1. Prima il Gabibbo andava a cercare sprechi e truffe in grande, oggi giornalmente gli inviati di striscia se la prendono con chi cerca di arrivare a fine mese, certo magari barando un pò, o meglio arrangiandosi. Questo fa parte di un disegno culturale più grande, oggi le tv del nano e non solo quelle tentano (e ci riescono) di far passare l’equazione povero=delinquente. Fateci caso non c’è tg che non stigmatizzi o riporti qualche “malefatta” di gente che stenta ad arrivare a fine mese come i falsi invalidi. Di quelli che la finanza ha indagato con grande spreco di risorse (e gli evasori totali non interessano?) quanti sono stati realmente condannati per truffa? me ne risultano pochissimi, anche se è vero che per accontentare la gogna mediatica le pensioni sono state revocate con nuova visita medica e relativo decurtamento dei punti tanto per stare sotto il minimo previsto.

  2. riccci mi fa incazzare quando da la caccia SOLO ai ciarlatani di basso rango, in particolare i ‘guaritori’ ecc..sono spregevoli è vero, ma i ‘baroni delle medicina ufficiale che chiedono 450 € per 15 minuti (senza nemmeno visitare il paziente, solo dando un’occhiata alle cartelle cliniche) non sono solo ciarlatani SONO DELINQUENTI LEGALIZZATI.. avevo letto una bella testimonianza sul sito curenaturalicancro+org+ ma ora non riesco più a trovarla.. volevo inviarla a striscia la notizia, ma mi sa che ricci non ha nessuna intenzione di mettersi contro i poteri forti..
    saluti g.c.

  3. Ezio Greggio e’ da circa 10 anni si accompagna esclusivamente a delle “lolite” tra i 18 e i 20(quelle che recluta quando fa i suoi programmi per veline che se li scopa tutte nei cessi) anni (è furbo, sa bene che con le 17enni potrebbe avere problemi giudiziari, altrimenti non avrebbe certo problemi morali ad andare a cercarle davanti alle scuole medie) tutte in cerca di fama o notorietà..letterine…partecipanti a miss Italia…ecc..ecc…se poi mi venite a dire che Greggio piace perchè è in forma…allora pure la Noemi sè messa col Berlusca per il suo bel sorriso!!! Ricci ha creato il suo circuito di lolite che poi vengono usate nei cessi di mediaset dai vari dirigenti e presentatori.
    Da non dimenticare che tutti loro sono servi del nano pedofilo, e quindi complici di pedofilia.
    Ricci è un mafioso. Il suo programma che poi fa passare dalla parte del toro la gente che gli spacca il microfono sul muso (vedi del noce) lecito o no non hanno diritto di sostituirsi a chi dovrebbe far rispettare la legge in Italia. STRISCIA LA NOTIZIA E’ UN PROGRAMMA A CARATTERE MAFIOSO ED USA LA POLIZIA SOLO PER UN TORNO CONTO ECONOMICO DEL NANO PEDOFILO. SFRUTTA LA DISGRAZIE DELLA GENTE PER ARRICCHIRE SEMPRE IL NANO PEDOFILO, BISOGNO BOICOTTARE E NON GUARDARE PIU’ STRISCIA E TUTTI I PEDO VECCHI DEL PROGRAMMA. DA NON DIMENTICARE LE VELINE CHE SONO DELLE TROIE IMMENSE E ANCHE KILLER DI CANI… E POI SE LA PRENDONO CON IL CONTADINO CHE HA 80ANNI, E NON SA COME TIRARE IL COLLO AD UNA GALLINA.
    QUESTO PEZZO DI M. VA ELIMINATO DALLA TV E BOICOTTATO SU TUTTI I MEDIA IN RETE,FB. ECC. GRAZIE PER LA COLLABORAZIONE
    FIRMATO, CONTRO IL NANO PEDOFILO.

    • speriamo che nessuno decida di denunciarci per aver ospitato questo commento di Cristina, che abbiamo deciso di pubblicare per farvi capire il clima creato nel paese da trasmissioni come Striscia la Notizia

    • in effetti non ha tutti i torti, il problema che esiste anche l’etica giornalistica e loro non possono sputt. una persona che poi non trovera’ piu’ lavoro, perdera’ la faccia anche nel mondo degli amici e parenti, perche’ la tv mette tutto in piazza. Questa è una reazione ad una persona che ha perso la vita per un programma che dovrebbe parlare di satira!
      e non fare una sorta di giustizia con un pupazzo!
      l’Italia sta divendando sempre piu’ il paese meno credibile anche per questo tipo di tv!

      • guarda, hai espresso esattamente quello che intendevamo dire. e l’hai fatto in poche parole. Striscia la Notizia, in fondo, è solo una trasmissione come tante, ma per moltissimi dei 6-8 milioni di persone che lo vedono ogni sera da vent’anni è l’unica fonte di informazione sull’attualità.
        Se ci rendiamo conto che così tanta gente è letteralmente stufa di questa giustizia sommaria in televisione allora possiamo capire l’intervento di Cristina.
        grazie e saluti,
        la Redazione.

  4. CIAO! TI CHIEDO DI CANCELLARE IL MIO COMMENTO SU RICCI!
    SONO STATA MINACCIATA DI MORTE DA PARTE DI ALCUNI UTENTI, PERCHE’ SONO ANDATA CONTRO STRISCIA…
    GRAZIE E COMPLIMENTI PER IL VOSTRO BLOG

  5. grazie a te Cristina, ma probabilmente non cancelleremo il tuo commento.
    se hai ricevuto minacce di morte noi saremo al tuo fianco per difenderti! non aver paura.
    Se le cose che dici sono vere, nessuno può denunciarti nè farti del male. la polizia postale è al tuo fianco, si spera.

  6. Sono vent’anni che dico a tutti quelli a cui piace striscia la notizia che è solamente un programma di gossip è fondamentalmente un enorme baraccone con poche idee nuove e ripetute all’infinito lasciando uno spazio di qualche giorno tra un fatto e il medesimo ripetuto…ripetuto…ripetuto!!!!!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...